La scottiglia, un piatto ricco di sapori - PORTALE WEB DEL CASENTINO

CASENTINO
Live
Cerca
Il Portale dei Casentinesi
Vai ai contenuti

Menu principale:

La scottiglia, un piatto ricco di sapori

Scottiglia

LA SCOTTIGLIA da scottiglia.it

Le curiosità


La Scottiglia è un piatto d'antichissima ricetta, tipico del Casentino. C'è chi la fa risalire al medioevo, ma anche chi la porta indietro, addirittura in epoca etrusca.
È uno stufato, la cui originalità consiste nel fatto che, per la sua preparazione, vengono adoperate molte varietà di carni: più sono diverse le qualità utilizzate e più la Scottiglia diventa buona.
Per questa ragione viene anche chiamato "cacciucco di terra", o "cacciucco di carne" oppure, meglio ancora, "cacciucco del Casentino".

La ricetta

Questa è una delle tante versioni del piatto. Le quantità e la varietà degli ingredienti sono approssimative ed a discrezione (o gusto) di chi prepara il piatto. Si ricorda, però, che la selvaggina ha un gusto particolare e non a tutti piace. Meglio evitarla quando si è in tanti.

Ingredienti

- 1,5 kg di carni miste (vitello, manzo, pollo, coniglio, maiale, faraona, piccione, anatra, tacchino, oca, agnello e chi più ne ha, più ne metta)
- Cipolle, Sedano e Carote
- 2 spicchi d'aglio
- Basilico - Prezzemolo - Olio extravergine di oliva - 2 peperoncini - Limone - 2-3 bicchieri di vino rosso - Passata di pomodoro - Brodo di carne - Fette abbrustolite di pane toscano - Sale e pepe

Procedimento

Tritare finemente la cipolla, le carote, il sedano, uno spicchio d'aglio, il prezzemolo ed il basilico. Mettere dell’olio in un tegame di coccio e soffriggervi lentamente il tutto, insaporendo con il peperoncino intero. Fare appassire il soffritto e, quando le verdure diventano colorite, aggiungere tutte le carni tagliate a pezzetti. Rosolare il tutto rigirando spesso. Bagnare con il vino rosso e lasciar cuocere per almeno due ore versando, al bisogno, vino e succo di limone. Aggiungerei pomodori, salare e pepare.
Lasciare addensare il sugo, quindi bagnare le carni con brodo caldo, terminando così la cottura. Tostare e strofinare le fette di pane con uno spicchio d'aglio, disporle in un vassoio e versarvi sopra la scottiglia.


A Lonnano, piccola frazione nel comune di Pratovecchio al confine del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, si svolge ogni anno la “Sagra della Scottiglia”.
Un appuntamento molto sentito e partecipato, riservato agli amanti della buona cucina, perché il nostro intento è quello della riscoperta e valorizzazione della tradizione alimentare di un tempo. E’ con tale spirito che prepariamo le nostre specialità, dove protagonista assoluta è sicuramente la scottiglia.
Dal nostro menù potrete anche gustare squisiti tortelli e ravioli ancora oggi fatti a mano dalle nostre donne, la polenta, gli affettati e i formaggi del nostro territorio, la carne alla griglia, i dolci e naturalmente non può mancare un buon vino rosso. Il tutto accompagnato da tanta musica e ballo. Si sottolinea che tale evento è possibile grazie alla disponibilità e collaborazione di tante persone, residenti e non, uomini e donne, giovani e meno giovani, che si impegnano e investono le loro energie, oltre che per la buona riuscita della festa, anche per mantenere “vivo” questo paese, a cui tutti siamo particolarmente legati ed affezionati.
Vi aspettiamo…..e ricordate che “ …Lonnano sei la culla della gioventù, se ci vieni non ritorni via mai più…”SCOTTIGLIA DI LONNANO
La scottiglia è un piatto tipico del casentino risalente almeno al medioevo ma sembra che sia anche precedente, anche se il pomodoro è stato aggiunto successivamente.

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu